Messaggio
  • Direttiva EU e-Privacy

    Questo sito web usa cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito web, ci accordi la possibilità di inviare questi tipi di cookies sul tuo apparato.

    Vedi i documenti relativi alla DIrettiva EU e-Privacy

News 22 Novembre 2013

Oggetto: News 22 Novembre 2013
Data invio: 2013-11-22 16:51:20
Invio #: 139
Contenuto:
intestazione

hauss      logo_ferleo       tartana         regate_nel_golfo_sm   


 

 

 

 

News del 22-11-2013

CALME NELL'OCEANO: PEDOTE DI NUOVO IN TESTA.

 
Davvero combattuta la “Transat 2013”, ma Giancarlo Pedote e “Prysmian” non hanno alcuna intenzione di mollare. Il francese Benoit Marié era riuscito a sorpassare nuovamente l'atleta del GDV LNI Follonica, ma nella giornata di ieri, Giancarlo ha ripreso il comando, riprendendo miglio su miglio.
Il vantaggio è salito a poco più di 28 miglia, poi è tornato a scendere perché ITA 747, per prima, è entrata nelle zone calme. Ma anche il francese poco dopo si è trovato nelle medesime condizioni e, ridotto lo svantaggio, il ritardo ha ripreso a risalire, per tornare a collocarsi attorno alle 20 miglia. 
Le due rotte sono adesso identiche: Pedote davanti e Marié dietro nella stessa direzione.
1700 le miglia da Pointe a Pitre (Guadalupe), sempre tanto da navigare (8 – 10 giorni, dipende dal vento, ovviamente). Gli altri, comparse di lusso, ma inesorabilmente dietro ai due contendenti.
Mai un italiano si era trovato a combattere per il successo ed a stare in prima posizione così a lungo come Giancarlo Pedote (ricordiamo che vanta il miglior risultato per un nostro connazionale, con il 4° posto del 2009).
 
Ben 10 i ritirati nei “prototipi” e 5 ancora le barche ferme alle Canarie. Così, anche l'ottimo Michele Zambelli naviga in posizione di tutto rispetto, al 6° posto.
 
Nei “serie”, 15 i ritiri e 6 le barche ferme nell'Arcipelago spagnolo. L'italiano Bona ha perso qualche posizione, ma è pur sempre 9°.
 
Ora è una navigazione molto difficile, stressante e tecnica: vento a favore, ma solo con intensità 8-12 nodi ed ancora per la giornata odierna queste sembrano essere le condizioni. Ogni minimo errore può essere fatale. “Prysmian” viaggia bene, ma onore anche al rivale francese.

 

 

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK o sul SITO UFFICIALE

NON RISPONDERE A QUESTA MAIL
per eventuali comunicazioni info@gvlnifollonica.it

 

Powered by Joobi